Assemblea dei comitati per la piscina Caimi / via Botta (3 ottobre 2011)

Ciao a tutti ragazzi, vorrei condividere una situazione di difficolta’ che poco a poco sto avvertendo sempre piu’ in questa mia breve esperienza nel consiglio di zona.

Io finora sono stato molto in silenzio in Consiglio di Zona e mi sono esposto poco di proposito. Come portavoce del Movimento 5 Stelle in cdz4 mi sto impegnando a far conoscere quello che succede in consiglio di zona, a sostenere le segnalazioni dei cittadini e delle associazioni, le iniziative del movimento e dare il mio apporto alle proposte provenienti da qualsiasi parte del consiglio se utili per la cittadinanza.

Arrivando alla serata dell’assemblea di stasera, mi sto rendendo conto che le istituzioni oggi giorno (ed io ahime’ ne sto facendo parte anch’io) sono un po’ ottuse, non ascoltano o non capiscono quello che la gente dice.

Questa sera per piu’ di due ore, sono state esposte le posizioni di vari comitati di cittadini che propongono di mettersi ad un tavolo e trovare insieme una soluzione per la Piscina Caimi di Via Botta. Le loro richieste sono semplici e sensate a mio avviso, chiedono la riapertura della piscina come centro per lo sport praticato ed il recupero della struttura tutto l’anno non solo nei 3-4 mesi estivi.

Quello che non capisco, e’ perche’ negli anni l’unico interlocutore del Comune di Milano sia sempre stata la sola Fondazione Pier Lombardo. Perche’ questa Fondazione deve usufruire di questa corsia preferenziale per una convenzione con il Comune, e perche’ ascoltati i cittadini, il Comune non fa un passo in dietro ed accoglie le richieste della cittadinanza?

Perche’ non si puo’ organizzare un bando pubblico che metta dei paletti all’utilizzo della struttura ed un progetto per il recupero dei fondi necessari per i lavori. In questi anni abbiamo ascoltato promesse sempre poi disattese ed annunci (in campagna elettorale) ed ora si vuole fare tutto per il giugno prossimo (2012). Perche’ tanta fretta, io dico cerchiamo di fare le cose per bene, basta con il favorire amici, consorzi o associazioni varie, facciamo le cose con maggiore trasparenza vedrete che un scelta di questo tipo avvicinera’ la cittadinanza alle istituzioni.

Inoltre guardiamo anche fuori dai nostri confini, o in altre citta’ dove le cose funzionano un po’ meglio che a Milano, vengono sviluppati ed eseguiti progetti ben piu’ importanti della Piscina Caimi, alla base io credo che ci deve essere un’idea comune, cioe’ quella di fornire un servizio alla collettivita’ e se quindi gran parte di questa non e’ d’accordo di questa convenzione con la Fondazione, fermiamoci e facciamo le cose per bene.

Come avrete ben capito, anche se ne faccio parte, non mi trovo d’accordo con il parere del consiglio di zona, a mio avviso e’ stato troppo frettoloso e non ha tenuto in considerazione le richieste e segnalazioni dei cittadini. Per concludere ribadisco il mio appoggio ai comitati dei cittadini e come portavoce del M5S in zona 4 mi adoperero’ per utilizzare i nostri canali per dar voce alle loro richieste e cerchero’ di dare il mio apporto perche’ si facciano le cose per bene.

Come sempre sono pronto a ricevere i vostri commenti e le vostre segnalazioni in merito

Annunci


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...