E ci risiamo, altro cemento!!!!! Progetto della residenza universitaria di Via Einstein 6 del Politecnico di Milano

ciao a tutti

il 12 giugno 2012 in commissione Territorio abbiamo avuto l’ennesima dimostrazione che il blocco del PD dell’attuale maggioranza in consiglio di zona 4, pur con tanta buona volonta’ non ha ancora le palle per prendere le distanze dalle decisioni prese dall’alto.

In quest’occasione ci e’ stato presentato un progetto che riguarda la costruzione di una residenza universitaria in Via Einstein 6, al posto di una scuola media in disuso.
Una delle cose che lascia piu’ perplessi e l’impatto che tale costruzione puo’ avere per le costruzioni esistenti, pensiamo ad un palazzo che ha al suo fianco una palazzina di uno/due piani in disuso ahime’, che dall’oggi al domani si trovera’ un palazzo di 9 piani e altre due di 5 e 6 piani, per ricevere una residenza universitaria (di 208 posti per studenti).
Giusto per evitare qualsiasi equivoco, qui non si critica la residenza per gli studenti ma il progetto in senso tecnico.

Dopo una breve presentazione dell’arch. Vitola (Politecnico), ci sono stati alcuni interventi dei cittadini, tutti contro questo progetto, poi e’ stato il momento dei consiglieri, la quasi la totalita’ della minoranza (escluso il giovane Castoldi) si sono detti contrari a questo progetto in primis perche’ ci si accorge subito che e’ un progetto molto invasivo considerata la dimensione dell’area e poi perche’ si vogliono ascoltare le istanze dei cittadini.

Avevo sin da subito l’intenzione di inserire nel mio blog un appello alla maggioranza, quella sera in commissione, Daniele P. ne e’ testimone, a parte un paio di interventi di Massari e Brunacci che condivido, abbiamo assistito al solito teatrino, alcuni esponenti del PD (4 per la precisione) che sono intervenuti hanno pensato piu’ a giustificarsi dicendo che non ne sapevano nulla, che e’ una decisione presa nella passata consigliatura dalla Giunta (senza passare dal consiglio di zona). Ora pero’ da coloro che governano mi sarei aspettato un po’ piu’ di coraggio, prendere le distanze da un progetto del genere e dire che si e’ contro questo tipo di imposizioni dall’alto.


Gli interrogativi sono molti, ho provato ad elencarli qui di seguito:

1) in presentazione si e’ parlato di rispondere alle esigenze del territorio, riguardo alla carenza di posti alloggio, forse ci si riferiva alle esigenze del Politecnico e dell’Universita’ degli Studi di Milano, oltre che del Comune di Milano;

2) come e’ stata scelta l’ubicazione? vi erano delle alternative in zona 4? E’ possibile che il Politecnico trovi strategico avere una residenza a 4 km dall’Universita’, forse ci sono altre ragioni che non sono state dette;

3) trattandosi di un progetto di interesse pubblico si puo’ tranquillamente costruire in deroga ai normali vincoli volumetrici e quindi si riesce a raggiungere una volumetria di 2200 mq, “semplicemente una colata di cemento”!!!

4) com’e’ possibile che per un progetto di tale rilevanza per la collettivita’ della zona o almeno per i palazzi interessati adiacenti alla nuova struttura non si e’ pensato a suo tempo (chiunque fosse al governo della nostra citta’) di coinvolgere i cittadini chiedendo un loro parere al riguardo, e’ stato spiegato che in passato vi era il malcostume di non passare in consiglio di zona, si decideva e basta, ed ora che e’ cambiato tutto, a cosa assistiamo? ad un dirigente del comune che in questo incontro dice che il progetto non e’ modificabile?

5) il dirigente del Politecnico alla domanda di quale fosse stato il confronto con il consiglio di zona, rispose ahime’ per lui, che a novembre/dicembre 2011 ha parlato di questo progetto con il giornalino di zona “Quattro” diretto dalla consigliera Aleni, beh chiaramente la consigliera Aleni ha dato il suo parere favorevole al progetto;

6) durante la presentazione, non e’ stato molto chiaro l’impatto del palazzo per quanto riguarda le distanze, si consiglia in futuro una maggiore chiarezza per quanto riguarda questo dettaglio, si parla di un palazzo di 9 piani costruito a 15 metri dalla tua finestra, quando finora vi era una palazzina di una scuola (1-2 piani) e degli alberi.

7) occorre guardare bene la delibera ed in particolare i fondi che verranno dati per il progetto, e’ stato detto che tali fondi (se non sbaglio stiamo parlando di 1,5 milioni di euro) che andranno perduti qualora si bloccasse il progetto prima di agosto (momento in cui dovrebbe partire il tutto).

Beh io consiglio di vedere meglio la questione, voi che dite?

segue il mio intervento in commissione del 12 giugno 2101 (Danilo Boni)
– sono senza parole, siamo alle solite, ci viene presentato un progetto di cui nessuno sapeva nulla o sbaglio chiedo agli altri consiglieri
– le scelte sono state prese nel 2005 da chi? anche da qualcuno di voi?
– ogni tanto pensate che potete anche prendere delle decisioni sbagliate?
Inoltre quello che non capisco e’ il perche’ il politecnico debba costruire una residenza qua in zona 4 a poco meno di 4 km dall’universita’
– siamo ancora in tempo per pensare di spostare il progetto altrove o meglio a suo tempo sono state prese in considerazione altre location o ubicazioni
– possiamo dire che quello che ci aspettiamo da parte di chi governa e’ che si dica che non si costruisce piu’ fino a che non si utilizzano gli edifici e locali sfitti e solo se si mettono a posto gli edifici dismessi anche se in questo caso si dovrebbe avviare con la cittadinanza un percorso partecipativo
– la partecipazione non esiste a posteriori o a giochi fatti ma prima di fare i progetti

a presto

Danilo

Annunci


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...